Febbraio 2021 . . .

IL RALLY INTERNAZIONALE DEI LAGHI METTE TUTTI D’ACCORDO .

Bilancio più che soddisfacente per la corsa varesina che si corre nel fine settimana. I piloti ringraziano e… il territorio pure!

 

Varese- Ormai si scandiscono solo le ore che mancano per entrare nel vivo del Rally dei Laghi 2021. In attesa che la corsa cominci, con le verifiche e lo shake down preliminari e le successive prove speciali della domenica che faranno classifica, l’organizzazione guarda con soddisfazione ai tre elenchi iscritti: se è vero che lo stesso numero di adesioni per le vetture moderne (100) lo si era raggiunto nel 2015 e nel 2013, è altrettanto vero che il numero di 148 totali l’Asd Rally dei Laghi lo ha raggiunto anche grazie ad un’elevata richiesta di partecipazione da parte degli equipaggi delle vetture storiche e della regolarità sport: per trovare dei numeri così importanti, bisogna scorrere l’albo delle edizioni di ben oltre vent’anni quando cioè, il mondo dei rally era in grande ascesa. I numeri sono dunque importanti per rilevare anche l’indice di gradimento di una gara che, nonostante si svolga a fine febbraio, non desta timori di natura meteorologica ma anzi, ha stimolato i più nell’essere presenti per aprire la propria stagione. Il limite di sessantuno chilometri di prove (norma legata alle disposizioni Covid) e le due prove speciali del Sette Termini e dell’Alpe-Valganna, agili nella logistica- hanno fatto il resto.

Marzo 2021 . . .

GIÒ DIPALMA ANCORA PROTAGONISTA AL RALLY DEI LAGHI .

Il pilota della Varese Corse chiude secondo assoluto a bordo Volkswagen Polo R5 dopo due anni di digiuno dalle gare.

 

Varese-  Giuseppe “Giò” Di Palma si conferma pilota di grandissimo valore: il driver di Malnate, tornato ad essere un crossista di professione (è stato campione italiano di MX2 e collaudatore per case ufficiali) ha ripreso gareggiare nei rally a due anni di distanza dalla sua ultima apparizione. A bordo di una Volkswagen Polo R5 del team HK, Dipalma ed il fidato “Cobra” hanno concluso il Rally dei Laghi in seconda posizione assoluta cogliendo anche una vittoria parziale nel corso della PS4 7 Termini; alla fine il distacco dal vincitore è di soli 9”6 che testimoniano l'altissimo livello dell’equipaggio locale. Le statistiche non mentono ed è palese come chi vuole puntare alla vittoria del rally varesino debba prima fare i conti con Dipalma il quale ha collezionato cinque podi in nove anni (una vittoria, tre secondi posti ed un terzo).

“Siamo soddisfatti – ha commentato un felice Dipalma - perché riteniamo di aver fatto una buonissima gara nonostante fossimo assenti dal 2019; abbiamo deciso di cambiare vettura rispetto all’annunciata Skoda scegliendo di utilizzare la Volkswagen Polo R5 che non conoscevamo ma grazie ai consigli del team HK e l’ ottimo lavoro degli amici Giacomo Ogliari e Claudio Lavazza siamo riusciti a preparare puntigliosamente questo ennesimo Laghi; non abbiamo nulla da rimproverarci perché l'elenco partenti che quest'anno contava circa centocinquanta vetture, era farcito di piloti che tra poco partiranno per puntare al Campionato Italiano Rally! Siamo andati molto forte ed il record sul Sette Termini lo dimostra ma paradossalmente non abbiamo forzato il ritmo oltre misura perché non volevamo rischiare di pagare la franchigia; ci terrei a ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto facendo enormi sforzi anche per via del periodo difficile che stiamo attraversando.”

Parole di elogio arrivano anche per il team:  “Tutti in HK ci hanno fatto sentire professionisti per un weekend facendoci vivere un’esperienza davvero unica; non capita spesso! Speriamo –Covid permettendo- che il resto della stagione possa consentirci di stare ancora un po' in macchina per poter migliorare il nostro feeling con questa Polo R5 che si è rivelata stupendamente veloce: vogliamo toglierci qualche altra soddisfazione” ha concluso Dipalma!

 

Addetto stampa Luca Del Vitto info@lucadelvitto.com 

Marzo 2021 . . .

All’Autodromo di Monza è tempo di rinascita.

 Presentato in conferenza stampa il calendario sportivo e degli eventi in programma nel 2021 nel Tempio della Velocità.

Presieduta dal nuovo Direttore Generale dell’autodromo di Monza, Alessandra Zinno, si è svolta martedì 23 marzo, la conferenza stampa di presentazione del calendario motoristico 2021 dell’impianto brianzolo. In via telematica e visibile sul canale Youtube, si sono avvicendati al microfono, lo stesso direttore dell’impianto, il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, Giuseppe Redaelli (Presidente dell’autodromo), Marco Ferrari (Direttore Sport Automobilistico e relazioni internazionali di ACI), Antonio Rossi (Sottosegretario con delega allo sport, Olimpiadi2026 e grandi eventi di Regione Lombardia).  

“Questo 2021 deve essere l’anno della ripresa. Monza per noi è il vero fiore all’occhiello, è la massima espressione dello sport automobilistico italiano. Siamo impegnatissimi nel trovare le risorse per far sì che questo Autodromo possa, nel 2022, presentarsi al mondo nelle migliori condizioni possibili. Ognuno di noi dovrà fare la propria parte per non perdere questa grande occasione”. Dopo questo beneaugurante auspicio del Presidente dell’ACI, Angelo Sticchi Damiani, sono intervenuti in collegamento video dai rispettivi uffici, i responsabili dei 3 maggiori campionati motoristici internazionali che hanno scelto Monza come tappa dei loro campionati:

Frederic Elsner del DTM, che ha chiuso il suo intervento con un :“Non vediamo l’ora di arrivare in Italia e dare vita a un evento memorabile”, Stephane Ratel del GTWorld Championship che aprirà proprio sul circuito brianzole le danze del suo campionato, ed infine Frederic Lequien che si è detto onorato di poter portare il FIAWEC a Monza nel mese di luglio.

Il resto del programma prevede i consueti appuntamenti dell’ ACI Racing Weekend a maggio e ottobre, per un totale di 13 weekend di gara.

Per quanto riguarda il Mondiale Rally WRC e la possibilità che torni a fare tappa a Monza i fans devono aspettare e sperare, le parole del Direttore  sono state lapidarie: “Per quanto riguarda il ritorno del WRC, stiamo lavorando per far sì che, se si dovessero creare le condizioni, possa nuovamente tornare nel calendario. Auspichiamo che si possa replicare, ma l’ultima parola non spetta a noi”.

Ovviamente molte le domande e le curiosità su una prevista affluenza di pubblico. E’ ancora molto presto per entrare nel dettaglio di numeri e decisioni. Come per tutto il mondo sportivo (e non solo), tutto dipenderà dal prosieguo della campagna di vaccinazione e dai risultati sanitari che riusciremo ad ottenere da qui in avanti. Per quanto riguarda il gran Premio d’Italia a settembre sono state fatte solo ipotesi. E’ trapelato qualche numero legato a previsioni prudenziali. Con una oculata vendita di biglietti ed un distanziamento pianificato “ad hoc” sulle tribune, sarebbero già proponibili ingressi per non più di 14.000 persone. Poco più di un decimo delle presenze solite al “main event” del circuito brianzolo; un numero su cui difficilmente si potrà trattare, in questo 2021 ancora sotto stretta sorveglianza sanitaria. Su questo punto la direzione si è espressa chiaramente proprio sul finire della conferenza stampa: “Abbiamo immaginato per il pubblico un’apertura contingentata, che consentirebbe agli appassionati di avere posti assegnati che 

possano garantire il distanziamento negli eventi. Saremmo lontani dai numeri ordinari ma non vorremmo rinunciare a questa occasione”.

Matteo Mandelli

AD4_4498.jpg

Gennaio 2021 . . .

RALLY DEI LAGHI TRA STORIA, PASSIONE E TRADIZIONE .

L’appuntamento varesino aprirà le danze della seconda zona di CRZ con importanti novità: gareggeranno anche le storiche e le vetture della regolarità sport con importanti trofei in palio. La gara si correrà i prossimi 27 e 28 febbraio mentre le iscrizioni apriranno il 28 gennaio prossimo.

0SIU4484.JPG

Gennaio 2021 . . .

GIACOMO OGLIARI AL VIA DEL SUO QUINTO RALLY di MONTECARLO. 

Tra pochi giorni comincerà uno degli appuntamenti più importanti del motorsport -il Rallye Monte-Carlo- che darà il via al WRC 2021. Il pilota lombardo gareggerà con una Citroen C3 ed è iscritto al Wrc3.

APR_6994a.jpg

Gennaio 2021 . . .

GIACOMO OGLIARI PRIMO DEGLI ITALIANI AL RALLY di MONTECARLO .

Bella prestazione del pilota lombardo che conquista ben quattro punti mondiali per il Wrc3. Sulla Citroen C3 R5 insieme a  Lorenzo Granai, Ogliari ha concluso 28° assoluto.