87acb7_62cfda42969f428394c90589ef99a54b_

PARABIAGO

Maggio 2021 . . .

Il 5 giugno si celebra la giornata mondiale dell’Ambiente.

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione con Teatro Blu, promuove “Un Albero di 30 piani”, un evento singolare che si svolgerà presso il Parco di Villa Corvini.

 

Comunicato stampa del 31 maggio 2021

 

In occasione della giornata mondiale dell’Ambiente, l’Amministrazione Comunale della Città di Parabiago promuove un evento all’aperto inserito nel festival regionale Terra e Laghi e promosso con la collaborazione di Teatro Blu, centro di ricerca teatrale dal 1989.

 

Si tratta di uno spettacolo teatrale dal titolo “Un Albero di 30 piani”, la cui protagonista sarà la natura. Grazie alla bravura di artisti come Arianna Scommegna e Giulia Bertasi, il tutto coinvolgerà il pubblico in uno spettacolo poetico, emozionante, recitato, cantato e musicato sulla bellezza della natura, i suoni, i colori, l’energia positiva che emana e di cui necessitiamo tanto tutti.

Arianna Scommegna, vincitrice del Premio UBU, accompagnata dalle melodie della fisarmonica di Chiara Bertasi, ci condurrà attraverso brani di Pablo Neruda, Italo Calvino, Papa Bergoglio, Jean Giono e Mariangela Gualtieri, in una narrazione dolce e profonda.

 

“La natura si vive, si ascolta, si annusa, si tocca e si guarda -afferma l’Assessore alla Cultura Barbara Benedettelli- Natura e ambiente convivono con noi e in noi, ma sono anche parte della nostra cultura. È immersi nella natura, che cerchiamo costantemente, che ritroviamo pace, armonia e il contatto con noi stessi. Questo lo scopo dello spettacolo promosso dalla nostra Amministrazione presso il Parco di Villa Corvini, un’occasione per stare davvero a contatto con la terra gustando uno spettacolo davvero singolare. Vi aspettiamo!”

 

Il tutto si svolgerà presso il Parco di Villa Corvini con la particolarità di posti sull’erba, ovvero, gli spettatori dovranno presentarsi con un proprio telo per sedersi per terra perché non vi saranno sedie. L’ingresso è gratuito.

 

Qui maggiori informazioni sul festival:

http://www.teatroblu.it/

http://www.terraelaghifestival.com/festival/

Rugby Scrum

PARABIAGO

Feb . 2021

Venegoni-Marazzini: iniziati i lavori rimozione eternit sul tetto Tribuna .

Iniziati i lavori per la rimozione dell’eternit sul tetto della tribuna presso il campo sportivo Venegoni-Marazzini e la relativa installazione dell’impianto fotovoltaico.

Dopo aver approvato il progetto definitivo per la rimozione dell'eternit e la realizzazione di un impianto fotovoltaico di potenza pari a 14,4 kWp sul tetto della tribuna del campo Venegoni-Marazzini, l’Amministrazione comunale ha avviato, in questi giorni, i lavori per la sua realizzazione. Si tratta di un intervento importante finanziato con i fondi per l’emergenza di Regione Lombardia e che intende preservare la salute dei ragazzi che frequentano il campo, oltre ad investire in un rispetto ambientale e di risparmio energetico.

L’impianto fotovoltaico sarà abbinato ad un sistema di accumulo da 12​​ kWh che consentirà di utilizzare al massimo l’energia prodotta, aumentando la possibilità di autoconsumo fino all’80% e immagazzinando l'energia prodotta durante il giorno per poterla usare durante le ore di buio, quando ad esempio è necessaria l'illuminazione dei campi.

“La nostra Amministrazione è da sempre attenta ad investire a favore dell’ambiente e della salute dei cittadini -dichiara l'assessore ai Lavori Pubblici Dario Quieti- e nemmeno in tempo di pandemia il nostro impegno e lavoro sono mancati in termini di progettazione e realizzazione. Intervenire in questo modo sulla tribuna del campo Venegoni-Marazzini, infatti, ci permette di ottenere una duplice valenza ambientale: da una parte lo smaltimento dell'eternit che elimina un inquinante e, al contempo, un risparmio energetico e di risorse, per la realizzazione di un impianto innovativo che produce energia elettrica.".

L’intervento nel suo insieme comprende, inoltre, alcune sistemazioni della copertura della tribuna del campo sportivo Venegoni-Marazzini, nonché la realizzazione di una linea vita per un importo totale a quadro economico di 85.000 euro. 

Comunicato Stampa

output_immagine.jpg

PARABIAGO

Feb . 2021

Nasce un tavolo per la ripartenza del territorio: "Riappropriamoci del futuro" .

Nasce un tavolo per la ripartenza del territorio: “Riappropriamoci del futuro”

Una collaborazione tra realtà pubbliche e private della città per rilanciare il territorio dopo la chiusura dovuta alla Pandemia, questa la sfida aperta dal tavolo “Riappropriamoci del futuro” voluto dall’Amministrazione Comunale con il coinvolgimento dell'imprenditore Luigino Poli, direttore del Poli Hotel e coordinatore rete impresa del territorio; Luca Crespi, imprenditore e vice-presidente del Davo (Distretto Agricolo Valle Olona); l’Ecomuseo del Paesaggio.

“La vera sfida che ci attende per rilanciare la nostra attrattività -afferma l’imprenditore Luigino Poli- sarà la capacità di ciascuno di noi di farsi brand ambassador del proprio territorio. Non basta più ragionare puntando a grandi progetti di rete, li abbiamo già e sono già una risorsa importante. Ora occorre fare un passo in più e promuovere una o due realtà culturali locali che nessuno può vantare, in modo che diventino un fiore all’occhiello del territorio, motivo di attrattività e volano per tutti. Non dimentichiamo, per fare un esempio, che la Città di Parabiago vanta due campioni mondiali di ciclismo, musei e tanto altro ancora e questo non è poco, ma quanti cittadini o imprenditori se ne vantano e ne parlano? La sfida per il futuro è proprio questa: portare a conoscenza di ciascuno, cosa abbiamo e chi siamo, allora il rilancio sarà una conseguenza naturale attraverso la rete di promozione reciproca tra pubblico e privato.”.

L’obiettivo del tavolo è, infatti, quello di sviluppare un coordinamento territoriale che parta da un progetto pilota su cui lavorare a livello locale, pur mantenendo un collegamento con la rete sovracomunale fatta di categorie, associazioni, imprenditori, progetti di marketing territoriale già avviati. Un nuovo modo di guardare e vivere ‘casa propria’, forse anche stimolato dalla costrizione di non potersi spostare a causa della pandemia.

“Abbiamo già molte risorse e peculiarità -dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- non c’è nulla da inventare, ma il rilancio non è semplice, occorre fare un salto culturale in cui ciascuno di noi si senta orgoglioso di vivere qui, in un territorio che offre molto in termini storici, museali, sportivi, ambientali, imprenditoriali e infrastrutturali. Abbiamo accolto con molto interesse la proposta di Luigino Poli, che ringrazio per la passione e la visione complessiva che sempre dimostra verso il territorio, di iniziare a darci obiettivi concreti e facilmente raggiungibili in breve tempo, per riattivarci e riappropriarci del futuro. Ieri il primo step che ha posto le basi su cui lavorare, parlarne è prematuro perché il lavoro è appena incominciato, ma già abbiamo condiviso le linee guida su cui sviluppare il progetto.”. 

Comunicato Stampa

output_immagine (2).jpg

PARABIAGO

Feb . 2021

Commemorazione Il Giorno del Ricordo .

Il Giorno del Ricordo: una corona in onore delle vittime e un fumetto sulla storia di Norma Cossetto con un video-contributo dell’autore sulla pagina fb Parabiago Città.

Una corona d’alloro deposta presso il piazzale Martiri delle Foibe per celebrare il Giorno del Ricordo e una proposta di lettura trasmessa sulla pagina facebook Parabiago Città alle ore 20:00 del 10 febbraio 2021. Questi gli appuntamenti per celebrare il Giorno del Ricordo promossi dall’Amministrazione Comunale.

L’appuntamento serale presenterà “Foiba rossa. Norma Cossetto, storia di un'italiana”, un fumetto che racconta la vita e le sevizie e le barbarie subite dalla giovane studentessa italiana. Un video-contributo dell’autore Emanuele Merlino* aiuterà a conoscere gli avvenimenti di quel sanguinoso momento storico. Celebrare il Giorno del Ricordo, infatti, significa parlare della sofferenza e della persecuzione subita da molti italiani durante l’autunno del 1943, una vera e propria ondata di violenza e di brutalità disumana che ha attraversato l’Istria dopo l’armistizio dell’8 settembre.

Ma cosa accadde nella storia? Matteo Carnieletto e Fausto Biloslavo nel libro “Verità Infoibate” ne affrontano scenari politici, sociali e culturali. Di seguito estratti del libro da un articolo pubblicato su ‘Il Giornale’ il 6 febbraio 2021:

«DITEMI DOV'È MIO PADRE»

Sono passati più di 70 anni da quel 4 maggio del 1945, ma Federico Rufolo, che ora ne ha 92, non si dà pace. Quel giorno, infatti, i soldati titini piombano in casa cercando Alberto, suo padre. «Faceva il capostazione a Gorizia - racconta Federico, che forse è l'ultimo testimone in vita delle deportazioni da Gorizia - Era un pretesto per arrestarci nella notte del 3 maggio del '45». Per Federico, 17 anni, e per suo padre inizia il calvario. I due vengono strappati alla famiglia e portati in carcere. «Papà era una persona normalissima - spiega il sopravvissuto - Un dipendente dello Stato che non si era mai esposto con il fascismo. Anzi, i fascisti li avversava. Non si capisce perché lo abbiano prelevato». I titini spogliano padre e figlio di tutto e, dopo averli schedati, li dividono per sempre. A partire da questo momento, Federico non vedrà mai più il genitore. «Il governo sloveno nel 1992 mi ha fornito le informazioni disponibili. Dai registri di detenzione risulta che mio padre abbia lasciato il carcere proprio quel giorno a mezzanotte. Ma è stato portato chissà dove». A distanza di settantacinque anni, Federico ha una sola richiesta: «Da qualche parte ci deve essere traccia di cosa è accaduto. Ditemi dove si trova mio padre».

FOIBE, COLD CASE DELLA STORIA

Piccole tracce sepolte dall'oblio della storia: frammenti di cranio, di tibie, di costole. Ce ne sono migliaia e rappresentano la memoria del sottosuolo, che si ostina a non dimenticare i crimini di guerra compiuti dai partigiani di Tito vincitori, dopo la fine del Secondo conflitto mondiale. La piccola e vicina Slovenia è il cimitero nascosto più impressionante d'Europa: una fossa o foiba ogni ventisette chilometri quadrati con una media di centotrentacinque vittime ciascuna. Una commissione governativa ne ha individuate 750. Tito ed i suoi sgherri, per spianare la strada alla Jugoslavia socialista, hanno massacrato un quarto di milione di persone, e non solo in Slovenia. Tutti prigionieri di guerra in stragrande maggioranza sloveni, croati e serbi, che hanno combattuto dalla parte sbagliata o civili, ma pure migliaia di italiani, spazzati via e nascosti per sempre nelle viscere della terra in nome di una pulizia multietnica e politica. In molti casi si cerca di dare un nome e cognome alle povere ossa. «Sono i cold case della storia», dice Paolo Fattorini, esperto di Dna in ambito forense e docente di medicina legale dell'Università di Trieste. «L'interesse scientifico è grande, ma non nego un coinvolgimento emotivo. Mia madre era un'esule istriana. Provare a identificare il numero più alto possibile delle vittime nascoste per tanto tempo serve a voltare pagina».

*Emanuele Merlino è anche Presidente Comitato 10 febbraio per la salvaguardia della cultura italiana nell'Adriatico Orientale. 

Comunicato Stampa

output_immagine (1).jpg

PARABIAGO

Feb . 2021

Il Sindaco professore per un giorno presso le classi quinte dell'Istituto Maggiolini . 

 Il Sindaco professore per un giorno presso le classi quinte dell’Istituto Maggiolini

 

Connessione con le scuole superiori: il Sindaco, che è anche architetto, diventa docente per un giorno invitato dal corpo docente dell'Istituto Maggiolini per parlare dello strumento urbanistico della città.

 

Dopo un lavoro svolto in classe sul PGT (Piano di Governo del Territorio), i ragazzi di quinta H (in presenza) e di quinta G (in collegamento online) hanno potuto toccare con mano cosa accade nella realtà e cosa significa per un'Amministrazione comunale approvare un buon PGT. La lezione rientrerà nel curriculum disciplinare di quinta.

 

"Ringrazio molto i docenti di questi ragazzi, in particola modo il prof. Vittorio Giola, per questa opportunità data a loro e ai noi amministratori in tema di Piano di Governo del Territorio -afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- Tradurre in azioni concrete, programmate e alcune già visibile, aiuta i ragazzi a commentare lo studio fatto sui libri e sulle tavole, soprattutto utile perché abbiamo parlato delle trasformazioni della città che frequentano e vivono. Un'occasione che crea sinergie importanti per il loro e nostro futuro.".

Comunicato Stampa

output_immagine.jpg

PARABIAGO

Feb. 2021

Qualità dell'abitare: l'Amministrazione Comunale partecipa al bando nazionale per 5 milioni di euro .

L’Amministrazione Comunale partecipa al bando “per il programma innovativo per la qualità dell’abitare”. 5milioni di euro il finanziamento richiesto.

L’Amministrazione Comunale, negli scorsi anni, ha iniziato un importante lavoro volto a coinvolgere la comunità parabiaghese sul tema della riqualificazione del centro cittadino, un iter avviato, innanzitutto, con la procedura di redazione del nuovo strumento urbanistico che ha visto il coinvolgimento del Museo Interattivo del Cinema e la Triennale di Milano. Un percorso che ha proposto, attraverso la rassegna cinematografica, un’occasione per mostrare, raccontare, ma anche stimolare riflessioni in tema urbano, imparando anche da documentari e film di settore. Progetto che ha viaggiato parallelamente al concorso di idee realizzato dall’Amministrazione comunale di Parabiago in collaborazione con la Triennale di Milano e l’Urban Center Milano. 

Accanto a questa attività ha preso avvio, dopo un lungo confronto con la proprietà, uno dei più importanti progetti di rigenerazione di un’area in via di dismissione limitrofa al centro cittadino, ovvero il quadrilatero industriale della REDE. Con l’approvazione definitiva di questo piano, che avverrà nei prossimi giorni, è stato gettato il seme per uno slancio verso una visione rivolta al futuro della città.

 

“Non a caso -afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- intervenire nella riqualificazione degli spazi urbani si innescano processi virtuosi che sono in grado di cambiare il modo di vivere la città, di relazionarsi fra le persone e questo può realizzarsi solo quando vi è una grande lungimiranza da parte degli imprenditori locali che sanno guardare avanti e quando si permette all’urbanistica di cambiare il modo di vivere la città.”.

“Molte volte -prosegue il primo cittadino- i luoghi della periferia sono molto prossimi ai centri vitali della comunità, ma per vederli bisogna scardinare il concetto medesimo di periferia, ovvero non considerarlo solamente in termini geometrici, ovvero le sole parti lontane dal centro. Infatti, come il nostro caso ci sono parti del territorio molto prossime al centro che hanno la medesima necessità di essere riagganciate, dal punto fisico e sociale, attraverso un’operazione di suturazione volta a ricollegare un tessuto urbano lacerato, in quanto dismesso e non più utilizzato, con il resto del tessuto cittadino.

In questo particolare momento si è paventata la possibilità di partecipare al bando nazionale sulla qualità dell’abitare e grazie alla collaborazione già sviluppata in questi anni con il Comune di Rescaldina, per il progetto delle piste ciclabili, e tra Rescaldina e Legnano per il progetto ‘Integration Machine’ si sono create le condizioni di presentare un progetto di area vasta che interessa i nostri comuni che si pone una serie di obiettivi condivisi per il miglioramento della qualità dell’abitare dei nostri territori.”.

’Amministrazione Comunale di Parabiago ha, pertanto, individuato con i Comuni di Legnano e Rescaldina l’opportunità di candidare una serie di interventi davanti a Città Metropolitana di Milano, affinchè possano essere valutati per una candidatura avvallata da CMM medesima al Bando Nazionale. 

Comunicato Stampa

144493399_1365163523820964_9037105423788

PARABIAGO

Feb. 2021

Trovata soluzione temporanea per le Quinte del Maggiolini :  Villa Corvini e Biblioteca .

Le quinte del Maggiolini presso Villa Corvini e la Biblioteca civica: l’Amministrazione Comunale interviene e trova una soluzione che risponda al bisogno dell’emergenza.

L’Istituto Maggiolini non ha potuto iniziare le lezioni in presenza a causa di guasti all’impianto elettrico e infiltrazioni d’acqua che hanno causato un blackout e l’impossibilità del rientro scolastico per gli studenti che stanno proseguendo in DAD. La competenza degli edifici scolastici superiori è di Città Metropolitana, ma questo non ha impedito all’Amministrazione Comunale di farsi carico del problema trovando tempestivamente una soluzione almeno per le classi quinte presso Villa Corvini e la sala teatro della Biblioteca civica.

“Abbiamo pensato innanzitutto ai ragazzi che, dopo mesi di didattica a distanza, attendevano il rientro scolastico -afferma il Sindaco Raffaele Cucchi- e, già martedì mattina, su segnalazione della problematica da parte della scuola, abbiamo risposto al bisogno in modo tempestivo (la mattina stessa) mettendo a disposizione a titolo gratuito gli spazi di Villa Corvini e il teatro della Biblioteca, almeno per le classi quinte. Sappiamo che la scuola, dopo il mio interessamento come consigliere metropolitano, è già in contatto con Città Metropolitana per gli interventi di manutenzione da realizzare che confidiamo saranno altrettanto tempestivi, anche se sarebbero già dovuti terminare entro questa settimana.  Vorrei sottolineare che non è semplice rispondere a un’emergenza nel corso di un’altra emergenza e attivarsi in breve tempo, di questo ringrazio gli uffici comunali (scuola e biblioteca) ed Edmiro Toniolo per l’organizzazione degli spazi presso Villa Corvini.”.

Comunicato stampa 

Regali per bambini

PARABIAGO

Feb. 2021

BabyBox anche nel 2021: raddoppia il contributo a sostegno delle nascite .

 

BabyBox anche nel 2021: l’Amministrazione comunale raddoppia il contributo a sostegno delle nascite.

 

 

 

La buona riuscita dell’iniziativa BabyBox nel corso del 2020, avviata in via sperimentale da parte dell’Amministrazione Comunale, ha indotto la Giunta a confermare e implementare il progetto anche per l’anno 2021. L’iniziativa coinvolge le famiglie residenti nella città di Parabiago che dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021, vivranno la gioia di una nuova nascita. Tutti i bambini nati quest’anno riceveranno una lettera di benvenuto (con tutti i dettagli dell’iniziativa) attraverso la registrazione anagrafica con la quale i genitori potranno recarsi presso la Farmacia Comunale e ricevere la BabyBox che consiste in un carnet di 10 buoni del valore di 10 euro ciascuno (per un totale di 100 euro) spendibili in prodotti per la prima infanzia. Inoltre, verrà consegnato loro un pacco nascita offerto da Coop Lombardia contenente prodotti di vari generi destinati ai neonati.

“Visto l’apprezzamento da parte delle famiglie rispetto all’iniziativa -dichiara l’Assessore alle Politiche Sociali, Elisa Lonati- e la volontà di proseguire il sostegno alla genitorialità, abbiamo confermato e incentivato l’iniziativa BabyBox anche per il 2021. Si tratta di un gesto di attenzione che abbiamo riservato ai 185 bambini nati lo scorso anno e che rinnoviamo augurandoci che possa essere uno strumento che contribuisca alle spese delle famiglie nei primi mesi.”.

Comunicato stampa 

FNZ_6605.JPG

PARABIAGO

Feb. 2021

L' Amministrazione è in fibrillazione ,  RiParabiago tuona contro i costi delle celebrazioni di fine anno .

RiParabiago intende ottenere ulteriori e più precise valutazioni  sulla realizzazione della  Scultura di Ghiaccio e ulteriori adempimenti adottati per la  cerimonia parabiaghese tenutasi  nell’ultimo giorno dell’anno.

121922396_835318663695263_35299069167137

PARABIAGO

Gen . 2021

Speciale Filo Diretto per la “Giornata della Memoria”.

Ospite della puntata speciale di Filo Diretto Parabiago, la giornalista e scrittrice Nicoletta SIPOS  con la lettura l’ultimo libro “La Ragazza con il Cappotto Rosso” (Mondadori), è l'interessante spunto per parlare della Shoah.

Moderata Nicoletta SIPOS dal  Sindaco Raffaele Cucchi e dall’Assessore alla Cultura, Barbara Benedettelli.

144094398_1363795363957780_5990249468232

PARABIAGO

Gen . 2021

Giorno della Memoria 2021 .

 

Oggi 27 Gennaio ricorre il GIORNO DELLA MEMORIA ,  per non dimenticare gli oltre 6 milioni di persone deportate e uccise tra il 1939 e il 1945 dai nazisti durante lo sterminio della Shoah, un termine biblico che significa catastrofe, l'Amministrazione comunale deposita una Corana di fiori presso il Cimitero centrale.

Due uomini che agitano le mani

PARABIAGO

Gen . 2021

Il 5 per Mille IRPEF destinato al Sociale e alla Disabilità .

 5 per mille Irpef: il Ministero dell’Interno eroga al Comune di Parabiago le quote relative agli anni di imposta 2017 e 2018 e destinate a interventi sociali.

Nel corso del 2020, il Ministero dell’Interno (Direzione centrale delle Finanza Locale), ha erogato le quote assegnate dal 5 per mille Irpef, in favore del Comune di Parabiago. Nello specifico si tratta di 13.494,70 euro riferiti all’anno d'imposta 2017 – anno finanziario 2018 e di 12.497,02 euro riferiti all’anno d'imposta 2018 – anno finanziario 2019.

Tali somme sono destinate al sostegno delle attività sociali svolte dall’Ente. In particolare, vengono impegnate per interventi a favore di persone con disabilità che, per ragioni diverse (soprattutto in uscita dal percorso scolastico) hanno bisogno di essere inserite in servizi socio-educativi o socio-assistenziali a ciclo diurno e in strutture residenziali. Si tratta di spese sociali che incidono in modo gravoso ed ingente sul bilancio dell’Ente e, considerata la crescente richiesta di “assistenza ad personam” nelle scuole, si confida che sempre più cittadini scelgano di donare il 5 per mille Irpef al proprio comune.

“Non si tratta di cifre altissime, ma pur sempre utili a contenere le spese per rispondere ai bisogni -afferma l’Assessore alle Politiche Sociali Elisa Lonati- Ci auguriamo che sempre più parabiaghesi scelgano, in fase di dichiarazione dei redditi, di destinare il proprio 5 per mille al nostro Ente, in questo modo una parte delle tasse pagate allo Stato, rimarrebbero risorse destinate al proprio territorio.”. 

Comunicato Stampa

FNZ_6605.JPG

PARABIAGO

31/12/2020

     Parabiago  - Aspettando il 2021 .

L'Amministrazione Comunale augura alla cittadinanza un buon 2021, con la speranza che si possano scongelare tutte le relazioni rimaste sospese in questo 2020.

Non nascondiamocelo, il 2020 è stato un anno davvero difficile, ognuno ha visto stravolgere la propria vita in modi differenti. Ci siamo adeguati a nuove abitudini, certo, ma il desiderio di tornare alla normalità è di tutti...

Arriviamo assieme alla mezzanotte! Rompendo simbolicamente il ghiaccio che ha stretto le nostre vite in questi mesi, con l'augurio di un 2021 con un '1' di ferro... simbolo di stabilità e certezza per tornare alla normalità .

IMGL2709.JPG

PARABIAGO

30/12/2020

     Nomina del Comitato Tecnico Scientifico  "Museo del Ciclismo".

 

Si rende noto che è stato prorogato il termine di scadenza per la presentazione delle candidature di cui all'avviso pubblico del 30 ottobre 2020, ai fini della nomina del Comitato Tecnico Scientifico "Museo del Ciclismo".

NUOVA SCADENZA  : 11 GENNAIO 2021 .

IMGL2660.jpg

PARABIAGO

28/12/2020

    Risveglio innevato in Città .

 

Parabiago si risveglia stamattina sotto una bianca coltre di circa 13 cm di neve, caduta nelle ultime ore.

Dopo la salatura preventiva di ieri sera, è da stamattina alle 5.00 (da quando le condizioni lo hanno consentito) che i mezzi spalaneve sono in azione.

Si raccomanda molta prudenza e attenzione.

Si ricorda che per poter circolare in sicurezza con i propri automezzi è obbligatorio essere equipaggiati con i mezzi idonei.

Si ricorda inoltre che, da regolamento di polizia locale, è fatto obbligo, ove possibile, pulire i tratti di marciapiede di fronte alla propria abitazione